QUANDO ERA UN RAGAZZO PICCOLO ...

Di: Simon Pierre L.

Quando ero piccolo guardavo il sole e mi divertivo a seguire la macchia di vari colori che appariva dopo.
Quando il sole era alto nel cielo (abito in una zona molto soleggiata) osservavo le macchie di luce sulle foglie in movimento. Questo mi impressionava molto. Mi dicevo che stavo assistendo alla manifestazione di esseri soprannaturali.

Dato che nei pomeriggi assolati mi sedevo da solo in veranda, avevo l’impressione che le ombre mi passassero davanti. Salterei per vedere chi fosse e, ovviamente, non avrei mai trovato nulla. Tuttavia, ero certo di aver visto qualcuno. Mia madre ha iniziato a raccontarmi storie di nani, folletti, geni … e ricordo anche che ha detto che se avessimo osservato la luna per un tempo abbastanza lungo, avremmo visto apparire un piede. Così, la sera, ho iniziato a guardare la luna in segreto mentre rievocavo tutte quelle storie.

Ho iniziato a fare sogni fantastici; erano sogni di grandi avventure e, al mattino, mi sentivo così piena di gioia che a volte cercavo di metterli in atto (è solo più tardi, grazie al Fosfenismo, che ho capito cosa li provocava).

Successivamente, il mio interesse si è spostato verso il paranormale e gli alieni, tra le altre cose. Ero molto giovane ma i film ei documentari su questi argomenti mi attraevano, mi affascinavano, mi affascinavano. Poi, ho iniziato a sperimentare sogni di volo. Durante quei sogni, ero spesso un personaggio femminile. Ero inseguito e sarei finito bloccato da un baratro. Deciderei quindi di scavalcarlo e inizierei a volare come Iron Man.

Questi sogni ricorrenti hanno iniziato a spaventarmi perché nelle nostre tradizioni africane, decollare in un sogno è assimilato alla pratica della stregoneria, a differenza di altre culture che lo assimilano al risveglio spirituale …

Di conseguenza, non ho mai menzionato queste esperienze. Mi importava solo del fatto che avrebbero prodotto una sensazione di gioia e potere indescrivibili. Lasciatemi dire che, a scuola, ero un ragazzo intelligente, dotato di una buona memoria e che ottenevo buoni risultati senza reali difficoltà.

Successivamente, ho scoperto una nuova passione: la pesca. Vengo da una regione boscosa della Costa d’Avorio dove ci sono molti fiumi e corsi d’acqua. Pescavamo durante le vacanze scolastiche. Ricordo che partivamo la mattina e tornavamo la sera, felici di aver goduto di bei momenti. In quel periodo iniziò a prendere forma il mio gusto per l’occultismo e cominciai a leggere libri e frequentare seminari.

Ero guidato da una sete, un bisogno di misterioso, meraviglioso e questo mi ha permesso di farmi strada nel dominio dell’esoterismo. Un giorno raccontai a un famoso chiaroveggente le difficoltà che avevo per concentrarmi e ricordare i miei sogni. Mi ha detto: ‘Sto per dirti un segreto ma tienilo per te. Rinchiuditi in una stanza buia, accendi una candela, concentrati sulla fiamma, quindi chiudi gli occhi. Fallo per circa venti minuti e guarda tu stesso gli effetti ”.
Ho fatto quello che mi ha consigliato e la mia capacità di prevedere gli eventi è diventata sempre più acuta.

Ho scoperto il termine « fosfene » per la prima volta nel libro di Anthor « Guida pratica al risveglio spirituale ». Mi è piaciuto quel libro, perché mi ha confortato nella direzione che stavo seguendo. Poi, un giorno, ho scoperto il sito web di Phosphenism e la rivista « Phosphenic Energy Universe ». Era come se tutta la mia vita avesse ritrovato un senso, come se potessi capire tutto.

Il dottor Lefebure è allo stesso tempo uno dei più importanti ricercatori scientifici e spirituali, nonché un profeta che ha inaugurato una nuova era in cui mistificazione e oscurantismo sono obsoleti. Grazie al Fosfenismo vengono svelati millenni di segreti iniziatici. La conoscenza iniziatica può finalmente essere compresa e accessibile da tutti. La scienza e l’iniziazione hanno finalmente trovato un terreno comune.